COMUNICATO STAMPA 10.4.2021 L’ITALIA SI UNISCE di Roberto Nuzzo

Il Comitato Liberi Pensatori parteciperà insieme a Roberto Nuzzo Presidente Associazione Umanitaria “Salviamo i bambini dalla Dittatura sanitaria”:
10 APRILE 2021

COMUNICATO STAMPA

di Roberto Nuzzo

<<L’Italia oggi divisa e frammentata, si UNISCE. Oggi, 10 aprile, in una località riservata, si terrà un meeting, rigorosamente IN PRESENZA, dove sarà posata la prima pietra della futura “casa” degli italiani.

Ovvero, sarà siglato un accordo CONFEDERATIVO che darà il via all’aggregazione di tutte le forze sane del a Paese (associazioni, comitati, movimenti, gruppi creati su piattaforme digitali, grandi “opinion leader”, medici, costituzionalisti, avvocati, ecc…) al fine di dare agli italiani l’ offerta politica che ora manca.

Ossia: un PROGETTO POLITICO che, partendo dal basso, possa restituire agli italiani ciò che dei criminali – votati 3 anni fa – hanno loro sottratto: DIGNITÀ, LIBERTÀ, SERENITÀ, SALUTE, LAVORO.

Da questa assemblea (che non ha nulla di “carbonaro” né “massonico” come altri amano fare da sempre, brigando alle spalle del popolo), uscirà il NUCLEO OPERATIVO della FEDERAZIONE POPOLARE PER LE LIBERTÀ, a cui si aggregheranno tutte le altre realtà movimentiste-associative che ad oggi non si è ancora raggiunto.

Si conta che in Italia oggi siano circa 280 le realtà in tal senso. Ci sarà da lavorare, ma non sarà poi così faticoso, in quando sarà semplice poterli raggiungere una volta che sarà dato loro un punto di riferimento ed un progetto politico di riferimento.

Oggi l’obiettivo primario dei PATRIOTI, che non hanno paura di affrontare a viso aperto dei criminali che stanno nelle stanze dei bottoni, è quello di iniziare a lavorare per poter essere pronti a sfidare tutti i partiti oggi presenti in Parlamento per liberare il Paese dai loro tentacoli infimi e velenosi. Siamo in un regime, e questo ce lo hanno sbattuto in faccia, poiché anche FDI fa parte della “mangiatoia”, poiché essi esprimono delle figure di spicco nel DIRETTORIO della fondazione ASPEN (assieme a Monti, Prodi, Tremonti, ecc…).

In conclusione, i lavori che si apriranno oggi, 10 aprile, non sarà altro che l’inizio poiché sarà tenuta la porta aperta a tutte le altre realtà oggi assenti. L’ obiettivo è: avviare il percorso di unificazione in chiave federativa, per un PROGETTO POLITICO che porti ad un SOGGETTO POLITICO al fine di offrire al Paese un “PROGRAMMA POLITICO DI GOVERNO DEL PAESE.”

      ANALISI POLITICA
    🇮🇹 10 APRILE 2021 🇮🇹

Almeno il 35% della popolazione italiana oggi è priva di un riferimento politico.
Ovvero: CHE NON SI IDENTIFICA IN NESSUNA ORGANIZZAZIONE POLITICA OGGI PRESENTE IN PARLAMENTO.
Proprio per questo si avverte il bisogno di una ORGANIZZAZIONE POLITICA che parta dal POPOLO, il quale è stanco di essere calpestato, umiliato e danneggiato dai rappresentanti dei partiti presenti in Parlamento.

È oramai palese che MAGGIORANZA & OPPO-FINZIONE (oggi solo FDI la cui leader è nel Direttivo della Fondazione ASPEN) sono sotto lo stesso cappello.

Mentre i sondaggisti si ostinano ancora ad ignorare il 31% degli elettori, che hanno votato “NO” al referendum per il taglio dei parlamentari, è proprio da questa base da cui si deve partire per costruire quel “soggetto politico” che ancora non c’è.
A questo dato del 31%, a mio avviso, si devono aggiungere ben tre considerazioni:

1) il bombardamento mediatico e politico (tutti i partiti erano per il “SI”) hanno scoraggiato una buona fetta a non andar a votare poiché il “si” avrebbe stravinto col 95%;

2) hanno votato appena il 52% (i quali tutti motivati dai partiti di riferimento) mentre normalmente in occasione delle ELEZIONI POLITICHE si recano al voto circa il 75-78%;

3) una buona parte di coloro che hanno votato “SI” lo hanno fatto credendo di punire la classe politica pensando di mandare tutti a casa.
4) Il DL OBBLIGO VACCINALE è stato un errore clamoroso dei burattini in Parlamento, poiché non ha fatto altro che far gettar loro la maschera e, nello stesso, tempo, costringere gli operatori sanitari a dover uscire allo scoperto e schierarsi. È stato un bel “regalo” nei confronti degli italiani che sono stufi di questa “GENTE” che sta massacrando vite, economia e libertà.

Gli operatori sanitari se ne stavano buoni e tranquilli confinati in una dimensione “grigia” in cui non esprimevano nessuna opinione, facendo il loro dovere, in attesa di capire. Ma con il DL hanno preferito provocarli obbligando loro ad una scelta di campo. Va da sé che questa porzione di italiani, essendo a contatto con centinaia di altre persone a loro volta, costituiranno un volano energetico che rafforza il FRONTE DI OPPOSIZIONE alla deriva democratica a cui, i pagliacci in Parlamento, intendono far scivolare il Paese.
Sulla base di questa analisi, oggettiva e reale, è del tutto evidente, come detto all’inizio, che una forbice tra il 31% e 35% degli elettori oggi è priva di ogni riferimento politico. Ma potrebbero essere anche di più, poiché il disastro economico-sociale che stiamo vivendo è senza precedenti.

Oggi i partiti, in assenza di un nuovo soggetto politico, che mi auguro ci sarà, gongolano tra sondaggi in realtà falsati dalla mancanza di un’alternativa politica. Quando ci sarà essa scombinerà tutte le carte in tavola.

È ovvio che stampa e tv cercherà di delegittimare e stroncare ogni iniziativa in tal senso, ma se si lavorerà bene e puntando sulla parte SANA DELLA SOCIETÀ, che ancora esiste, potremo ridare una nuova speranza al Paese 🇮🇹