COMUNICATO STAMPA 10.4.2021 L’ITALIA SI UNISCE di Roberto Nuzzo

Il Comitato Liberi Pensatori parteciperà insieme a Roberto Nuzzo Presidente Associazione Umanitaria “Salviamo i bambini dalla Dittatura sanitaria”:
10 APRILE 2021

COMUNICATO STAMPA

di Roberto Nuzzo

<<L’Italia oggi divisa e frammentata, si UNISCE. Oggi, 10 aprile, in una località riservata, si terrà un meeting, rigorosamente IN PRESENZA, dove sarà posata la prima pietra della futura “casa” degli italiani.

Ovvero, sarà siglato un accordo CONFEDERATIVO che darà il via all’aggregazione di tutte le forze sane del a Paese (associazioni, comitati, movimenti, gruppi creati su piattaforme digitali, grandi “opinion leader”, medici, costituzionalisti, avvocati, ecc…) al fine di dare agli italiani l’ offerta politica che ora manca.

Ossia: un PROGETTO POLITICO che, partendo dal basso, possa restituire agli italiani ciò che dei criminali – votati 3 anni fa – hanno loro sottratto: DIGNITÀ, LIBERTÀ, SERENITÀ, SALUTE, LAVORO.

Da questa assemblea (che non ha nulla di “carbonaro” né “massonico” come altri amano fare da sempre, brigando alle spalle del popolo), uscirà il NUCLEO OPERATIVO della FEDERAZIONE POPOLARE PER LE LIBERTÀ, a cui si aggregheranno tutte le altre realtà movimentiste-associative che ad oggi non si è ancora raggiunto.

Si conta che in Italia oggi siano circa 280 le realtà in tal senso. Ci sarà da lavorare, ma non sarà poi così faticoso, in quando sarà semplice poterli raggiungere una volta che sarà dato loro un punto di riferimento ed un progetto politico di riferimento.

Oggi l’obiettivo primario dei PATRIOTI, che non hanno paura di affrontare a viso aperto dei criminali che stanno nelle stanze dei bottoni, è quello di iniziare a lavorare per poter essere pronti a sfidare tutti i partiti oggi presenti in Parlamento per liberare il Paese dai loro tentacoli infimi e velenosi. Siamo in un regime, e questo ce lo hanno sbattuto in faccia, poiché anche FDI fa parte della “mangiatoia”, poiché essi esprimono delle figure di spicco nel DIRETTORIO della fondazione ASPEN (assieme a Monti, Prodi, Tremonti, ecc…).

In conclusione, i lavori che si apriranno oggi, 10 aprile, non sarà altro che l’inizio poiché sarà tenuta la porta aperta a tutte le altre realtà oggi assenti. L’ obiettivo è: avviare il percorso di unificazione in chiave federativa, per un PROGETTO POLITICO che porti ad un SOGGETTO POLITICO al fine di offrire al Paese un “PROGRAMMA POLITICO DI GOVERNO DEL PAESE.”

      ANALISI POLITICA
    🇮🇹 10 APRILE 2021 🇮🇹

Almeno il 35% della popolazione italiana oggi è priva di un riferimento politico.
Ovvero: CHE NON SI IDENTIFICA IN NESSUNA ORGANIZZAZIONE POLITICA OGGI PRESENTE IN PARLAMENTO.
Proprio per questo si avverte il bisogno di una ORGANIZZAZIONE POLITICA che parta dal POPOLO, il quale è stanco di essere calpestato, umiliato e danneggiato dai rappresentanti dei partiti presenti in Parlamento.

È oramai palese che MAGGIORANZA & OPPO-FINZIONE (oggi solo FDI la cui leader è nel Direttivo della Fondazione ASPEN) sono sotto lo stesso cappello.

Mentre i sondaggisti si ostinano ancora ad ignorare il 31% degli elettori, che hanno votato “NO” al referendum per il taglio dei parlamentari, è proprio da questa base da cui si deve partire per costruire quel “soggetto politico” che ancora non c’è.
A questo dato del 31%, a mio avviso, si devono aggiungere ben tre considerazioni:

1) il bombardamento mediatico e politico (tutti i partiti erano per il “SI”) hanno scoraggiato una buona fetta a non andar a votare poiché il “si” avrebbe stravinto col 95%;

2) hanno votato appena il 52% (i quali tutti motivati dai partiti di riferimento) mentre normalmente in occasione delle ELEZIONI POLITICHE si recano al voto circa il 75-78%;

3) una buona parte di coloro che hanno votato “SI” lo hanno fatto credendo di punire la classe politica pensando di mandare tutti a casa.
4) Il DL OBBLIGO VACCINALE è stato un errore clamoroso dei burattini in Parlamento, poiché non ha fatto altro che far gettar loro la maschera e, nello stesso, tempo, costringere gli operatori sanitari a dover uscire allo scoperto e schierarsi. È stato un bel “regalo” nei confronti degli italiani che sono stufi di questa “GENTE” che sta massacrando vite, economia e libertà.

Gli operatori sanitari se ne stavano buoni e tranquilli confinati in una dimensione “grigia” in cui non esprimevano nessuna opinione, facendo il loro dovere, in attesa di capire. Ma con il DL hanno preferito provocarli obbligando loro ad una scelta di campo. Va da sé che questa porzione di italiani, essendo a contatto con centinaia di altre persone a loro volta, costituiranno un volano energetico che rafforza il FRONTE DI OPPOSIZIONE alla deriva democratica a cui, i pagliacci in Parlamento, intendono far scivolare il Paese.
Sulla base di questa analisi, oggettiva e reale, è del tutto evidente, come detto all’inizio, che una forbice tra il 31% e 35% degli elettori oggi è priva di ogni riferimento politico. Ma potrebbero essere anche di più, poiché il disastro economico-sociale che stiamo vivendo è senza precedenti.

Oggi i partiti, in assenza di un nuovo soggetto politico, che mi auguro ci sarà, gongolano tra sondaggi in realtà falsati dalla mancanza di un’alternativa politica. Quando ci sarà essa scombinerà tutte le carte in tavola.

È ovvio che stampa e tv cercherà di delegittimare e stroncare ogni iniziativa in tal senso, ma se si lavorerà bene e puntando sulla parte SANA DELLA SOCIETÀ, che ancora esiste, potremo ridare una nuova speranza al Paese 🇮🇹

COMUNICATO STAMPA Flash Mob 8.4.2021 Regione Lombardia – Milano

COMUMICATO STAMPA.
Di Gaetano Rotondo

Genitori FERMATEVI!

E’ l’appello lanciato dal Comitato Liberi Pensatori, ai genitori che hanno intenzione di dare il consenso ai medici dell’ospedale Buzzi, di far sottoporre i propri figli al trattamento sanitario sperimentale con il farmaco
Johnson & Johnson.


Il Comitato Liberi Pensatori insieme all Associazione Salviamo I Bambini dalla Dittatura Sanitaria e al Comitato Cambio di Rotta, tornano ancora con il terzo Flash Mob autorizzato, di fronte al palazzo della Regione Lombardia, Giovedi 8.4.2021, delle 14:00 alle ore 17.00.
Per ribadire il no alla sperimentazione sui minori, i bambini non sono cavie!

Somministrare un farmaco sperimentale su un minore può essere consentito soltanto se il minore è in pericolo di vita e non esistendo cure valide,
si decidere come ultimo e disperato tentativo l’utilizzo di un farmaco sperimentale.
Per cui la domanda è :
i genitori e i medici che stanno somministrando un farmaco sperimentale a bambini sani stanno commettendo un CRIMINE?

Giovedi in diretta su Radio Internazionale e sulla nostra pagina facebook “ Comitato Liberi Pensatori “, porremo questa importante domanda all’ Avv. Frida Chialastri Civilista e Giurista D’Imprese di ComiCost e saremo in collegamento telefonico con vari interventi tra cui:

▪ L’ Avvocato Nino Moriggia, Presidente di ComiCost , Patrocinante in Corte di Cassazione specializzato in consulenza Giudiziale e Stragiudiziale.


▪ L’ Avvocato Lillo Musso Presidente di Mille Avvocati per la Costituzione, Penalista Amministrativo.


▪ L’ Avvocato Pamela Calabrese, Tutela dei Diritti di Famiglia


▪ Il Dott. Carlo Arnese – Medico Legale, Responsabile Nazionale Asl


▪ Il Dott. Giovanni Moscarella – Biologo e Specializzato in Epigenetica.


▪ Dott. Pasquale Aiese Epidemiologo, ed ex Responsabile Unitá Covid Napoli.


▪ Solange Hutter – Scrittrice, Counselor Filosofico, ma soprattutto Dirigente scolastica dimessa per motivi etici.


▪ Ornella Mariani – Saggista.

Vi aspettiamo Giovedi 8.04.2021. Palazzo della Regione Lombardia
Milano dalle ore 14:00 alle 17:00.

Flash Mob autorizzato.

Vi Ricordiamo di firmare e divulgare la petizione per il no al trattamento sanitario sperimentale sui minori all’ ospedale Buzzi che è rivolta al presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.


Qui il link:
https://www.petizioni.com/no_alla_sperimentazione_della_terapia_genica_sui_minori_allospedale_buzzi_di_milano?u=7091511

5.4.2021

GIOVEDI 1.04.21 NO TERAPIA GENICA OSPEDALE BUZZI MILANO

Comunicato Stampa

Di Gaetano Rotondo, 30.3.2021

NO ALLA SPERIMENTAZIONE DELLA TERAPIA GENICA ALL’OSPEDALE BUZZI DI MILANO SUI MINORI – FLASH MOB

Il Comitato Liberi Pensatori e il Comitato Cambio di Rotta, in collaborazione con “SALVIAMO I BAMBINI DALLA DITTATURA SANITARIA” invita tutti i cittadini a partecipare al secondo Flash Mob di Giovedi 01.04.2021 dalle ore 14.00 alle ore 17.00 di fronte all’ ospedale Buzzi di Milano angolo via P. Marussig e a *firmare* la *Petizione* rivolta al presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.

La petizione ha cambiato link per cause tecniche invitiamo a firmarla ancora.

Qui il nuovo link:

https://www.petizioni.com/no_alla_sperimentazione_della_terapia_genica_sui_minori_allospedale_buzzi_di_milano?u=7091511

All’ospedale Buzzi di Milano hanno iniziato a somministrare il farmaco *Sperimentale* per il *Covid-19* sui minori.

Tutti i maggiori esponenti del mondo scientifico si sono schierati contro tale sperimentazione genetica di massa tra cui il *Premio Nobel Luc Montagnier:*

_” I bambini e i ragazzi non possono essere usati come cavie a titolo Sperimentale “_

Rivogliamo un appello al presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, affinché ritiri l’autorizzazione concessa all’ospedale Buzzi di effettuare *esperimenti* sui bambini.

Uniamoci, vi aspettiamo.

Comitato Liberi Pensatori

👇
https://www.telecolor.net/2021/03/vaccini-iniziate-somministrazioni-ai-bambini-flashmob-al-buzzi/
👇

https://youtu.be/ZqCsEtyC17k

2 servizi al tg di telecolor

STOP SPERIMENTAZIONI SUI NEONATI DEI VACCINI ANTI-COVID-19

COMUNICATO STAMPA

No alla sperimentazione sui bambini.
All’ospedale Buzzi di Milano  hanno iniziato a somministrare il farmaco  Sperimentale per il Covid-19 sui bambini, dai neonati in su.
Tutti i maggiori esponenti del mondo scientifico si sono schierati contro tale sperimentazione genetica di massa tra cui il Premio Nobel Luc Montagnier
 ” I bambini e i ragazzi non possono essere usati come cavie a titolo Sperimentale “
Rivogliamo un appello al presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, affinché ritiri l’autorizzazione concessa all’ospedale Buzzi di effettuare esperimenti sui bambini. 
Invitiamo tutti i cittadini a partecipare al Flash Mob organizzato in collaborazione con il Comitato Cambio di Rotta, di Venerdi 26.03.2021 dalle ore 15.00 alle ore 17.00 di fronte all’ Ospedale Buzzi angolo via P. Marussig e a firmare la Petizione rivolta al presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. 
Link petizione: 
https://www.firmiamo.it/IT/firma-la-petizione/no-alla-sperimentazione-vaccinale-anti-covid19-sui-neonati-presso-l-ospedale-buzzi-di-milano-60075
Iniziativa organizzata dal Comitato Liberi Pensatori Gaetano Rotondo – Fondatore del Comitato
Per contatti:
Mail: comitatoliberipensatori.clp@gmail.com
Cell:  +39 345 707 2257
Pagina Facebook:
https://www.facebook.com/pg/Comitato-Liberi-Pensatori-100742315452728/about/

Fake News di Milano Today. Comitato Liberi Pensatori: “Non siamo NO-VAX!

di Gaetano Rotondo e Andrea Leone (Fondatori del Comitato Liberi Pensatori e di Cambio di Rotta)


COMUNICATO

Siamo comitati apartitici, nati dalla forza di cittadini liberi, uniti dalla voglia di tornare a vivere nella più completa normalità e verità, difesi dai diritti Costituzionali. Collaboriamo con il Comicost (Comitato formato da avvocati per la difesa dei diritti costituzionali), con alcuni medici volontari di ippocrateorg.org e con il Comitato Cambio di Rotta. Non siamo NO VAX come dichiarato da un noto quotidiano on-line e li diffidiamo per aver fatto circolare questa FAKE NEWS. Noi siamo certi che alcuni vaccini siano efficaci. Noi siamo semplicemente pensatori liberi di scegliere  e liberi di comprendere da informazioni diffuse da esperti mondiali, che questi vaccini anti-covid 19, NON  SONO VACCINI ma TERAPIA GENICA

Il Dr. David Martin, ha conseguito la laurea (BA) presso il Goshen College, il Master in Scienze presso la Ball State University e il dottorato (PhD) presso l’Università della Virginia, in una video intervista, clicca qui per leggere, dà una definizione esatta di questa terapia:

“Usiamo il termine vaccino per infilare questa materia tra le eccezioni di salute pubblica, questo non è un vaccino. Questo è mRNA avvolto in un involucro di grasso che entra nella cellula, è un dispositivo medico progettato per stimolare una cellula umana, per iniziare a produrre un agente patogeno, non è un vaccino.

I vaccini sono in realtà un termine legalmente definito nelle leggi sulla salute pubblica, secondo gli standard di CDC e FDA, in particolare, il vaccino deve stimolare sia l’immunità della persona che lo riceve ma deve anche interrompere la trasmissione, e questo vaccino non lo fa.

Ci dicono chiaramente che il ceppo di mRNA che viaggia verso una cellula non impedisce la trasmissione del virus, è una cura. Ma se fosse indicato come trattamento, le autorità sanitarie pubbliche non sarebbero così disposte ad accettarlo, perché allora le persone si chiederebbero: quali altri trattamenti ci sono?”

Di più, come riferito dalla Genetista francese Alexandra Henrion-Caude, Direttrice dell’Unità di ricerca genetica ed epigenetica dell’Istituto francese di ricerca sanitaria e medica – in questa intervista, clicca qui per leggere:

Non sono contraria né ai vaccini né all’RNA. Anzi, sono molto dispiaciuta per quello che sta succedendo. Invece proprio perché conosco l’RNA e tutta la letteratura in materia ed il suo potenziale sò che somministrarlo ad individui sani è una follia. Veramente penso sia qualcosa di inconcepibile. Tenuto conto della versatilità della molecola RNA, della sua capacità di interagire con una moltitudine di molecole, della capacità di suddividersi in piccole sequenze è capace di produrre una serie di conseguenze sull’organismo.
Per cui pensare di utilizzarlo su individui sani è una pura follia. Tra l’altro avevamo cercato nelle terapie VEGF (fattore di crescita dell’endotelio vascolare) di utilizzare l’RNA e non ci siamo ancora riusciti.
Quindi se non ci riusciamo sui malati farlo su una popolazione sana mi sembra una follia.
Non è una follia in assoluto ma lo è allo stato attuale dopo 10 anni di ricerche e sperimentazione.

Teniamo molto alla salute delle persone, di fatti lanciamo anche un appello: Ippocrateorg.org associazione di Medici Volontari per la cura domiciliare Covid-19 , é  alla ricerca di medici volontari che si uniscano a loro, donando il loro tempo per le cure domiciliari. Sono Eroi, ma sono pochi e hanno bisogno di aiuto per l assistenza medica domiciliare Covid-19. PER I MEDICI CHE VOGLIONO FAR PARTE DEL CENTRO ASSISTENZA 999 DI IPPOCRATEORG, COMPILATO IL FORM SU QUESTO LINK:
https://ippocrateorg.org/medici-per-ippocrate/

Ciò che sta accadendo all’ interno dell’Ospedale Buzzi di Milano, é una crudeltà. La sperimentazione del vaccino anti-covid 19 Johnson & Johnson sui neonati é una violazione del Codice di Norimberga, del Trattato di Oviedo e dei nostri diritti umani. Quella frase storica é adatta a questo momento: é un crimine contro l’umanità!


Parole di Luc Montagnier – Premio Nobel per la Medicina 2008:

“I bambini e i ragazzi non possono essere usati come cavie a titolo sperimentale”

Dr.ssa Loretta Bolgan – Dottore in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche – Dottorato in Scienze Farmaceutiche -Consulente scientifico internazionale:

“Le varianti sono causate dai vaccini anti-Covid che non sono per nulla efficaci né contro l’infezione né contro la malattia. I vaccini, inoltre, causano varianti molto più complicate da debellare”

Date queste dichiarazioni di esperti per il Comitato Liberi Pensatori e Cambio di Rotta, questa crudeltà consumata all’ interno dell’Ospedale Buzzi di Milano é  in cima alla lista e l’abbiamo a cuore. Ci impegneremo affinché la sperimentazione venga annullata. Vi ricordiamo che il:
CODICE DI NORIMBERGA VIETA LA SPERIMENTAZIONE SULLA RAZZA UMANA

Fonte 1: https://www.milanotoday.it/attualita/coronavirus/protesta-novax-buzzi.html

Fonte 2: https://www.milanotoday.it/attualita/coronavirus/vaccino-johnson-minori-buzz.html

Fonte 3: https://www.iopensoesono.it/2021/01/17/il-vaccino-covid-19-non-e-un-vaccino/

Fonte 4: https://www.byoblu.com/2021/01/18/genetista-francese-sul-vaccino-mrna-follia-farlo-su-popolazione-sana/